RASSEGNA STAMPA

Sicurezza sul lavoro, si investe troppo poco

La denuncia della Cgil: otto infortuni dall’inizio dell’anno, spia di allarme «Ripresa economica squilibrata, cresce il sommerso e calano i diritti» Otto infortuni sul lavoro, più o meno gravi, nei primi […]

La denuncia della Cgil: otto infortuni dall’inizio dell’anno, spia di allarme «Ripresa economica squilibrata, cresce il sommerso e calano i diritti»

Otto infortuni sul lavoro, più o meno gravi, nei primi venti giorni dell’anno. Per la Cgil siamo di nuovo emergenza, dopo un 2017 che aveva fatto registrare numeri in calo. «Sono tante e comunque troppe le imprese – sostiene Riccardo Grazzi della segreteria confederale – che non fanno della prevenzione un fattore di competitività per accrescere produttività e mercato. Serve un diverso approccio strategico. La crescita recentemente registrata è squilibrata, fatta di lavoro nero, irregolare, gratuito e servile, mentre serve una nuova fase di riconoscimento dei diritti, in direzione di una maggiore qualità: altrimenti conteremo morti e feriti».

Per Maria Lisa Cavallini, coordinatrice dei rappresentanti della sicurezza sui luoghi di lavoro per la Cgil, «è necessario non nascondersi dietro quel che si imputa alle cosiddette tragiche fatalità: ci sono responsabilità per ogni incidente. Se le aziende tagliano sui costi della vigilanza, questo risparmio va a danneggiare la salute dei dipendenti». Da questo versante si punta ad approfondire anche la qualità dei controlli, «spesso ci si limita a guardare le carte, in senso formale e basta, senza chiamare in causa i rappresentanti dei lavoratori e ascoltare le loro ragioni». Proprio un maggior coinvolgimento è quel che chiede il sindacato: «È indispensabile egemonizzare culturalmente il tema della salute sul posto di lavoro, allargando il più possibile il numero degli interlocutori e dei soggetti interessati, parlando di prevenzione e di rispetto della legge», dice Grazzi.

Intanto per il 22 febbraio è convocato in Prefettura una riunione del tavolo che associa istituzioni, imprese e sindacati; uno strumento importante secondo la Cgil e che già in tempi recenti aveva prodotto un avviso comune in materia di appalti. «Positivo anche il fatto – aggiunge Grazzi – che l’Ispettorato del Lavoro e l’Asl abbiano da tempo condiviso modalità di lavoro congiunte nell’attività di controllo e di vigilanza. Così come è ottimo l’accordo nazionale di collaborazione siglato tra l’Ispettorato e la Guardia di Finanza. Il sindacato sarà interlocutore degli uni e degli altri, offendo il proprio contributo – conclude l’esponente della Cgil – nella emersione dei fenomeni illegali e di sfruttamento della forza lavoro ovunque si manifestasse».

Di: Fabio Terminali 

Fonte: La Nuova Ferrara

04 febbraio 2018

Sicurezza sul lavoro, si investe troppo poco ultima modifica: 2018-02-05T13:01:39+00:00 da Risarcimenti Online.it
Share

About Risarcimenti Online.it

L’obiettivo principale del portale è offrire all’utente che necessita di assistenza legale o stragiudiziale per risarcimento del danno o assistenza legale, un’utile strumento per richiedere assistenza e consulenza per risarcimento danni e cause legali e poterle ottenere in tutta tranquillità grazie al supporto di professionisti ed avvocati specializzati nei settori specifici. Sul portale vengono in oltre forniti alcuni consigli fondamentali su come comportarsi in caso si rimanga vittima di un danno o prima di effettuare un’azione legale, oltre a notizie e novità sugli argomenti trattati. L’utente può altresì richiedere gratuitamente e in modo molto semplice, assistenza e consulenza a legali e professionisti specializzati settorialmente.