RASSEGNA STAMPA

Malato di cancro deve fare un’iniezione il primo luglio, ma il primo posto disponibile è il 19 agosto

Malasanità: riceviamo, e volentieri pubblichiamo, un’altra testimonianza di come la sanità nella zona di Lucca non funzioni adeguatamente

“Come deve fare un malato ONCOLOGICO a ricevere cure adeguate secondo i tempi previsti dalla terapia se chiami il CUP e ti dicono che il primo appuntamento disponibile è il 19 agosto quando l’urologo ti indica che la puntura va fatta il 1° luglio (e il problema si è già posto su giugno!!!)”.

Mio padre deve seguire una terapia che prevede un’iniezione una volta al mese. Si tratta di una iniezione che non si può fare a casa, ma deve essere somministrata da un medico. L’urologo, una volta al mese, recandosi a Marlia con appuntamento fissato da loro, somministrava la terapia e ogni tanto effettuava anche una visita di controllo, assegnando direttamente l’appuntamento successivo. Ora non è più possibile, e bisogna per forza chiamare il cup per fissare l’appuntamento. Solo che le date a disposizione… superano di gran lunga il mese di distanza l’una dall’altra. Quindi, o l’ASL torna a far gestire gli appuntamenti per l’iniezione al medico, o trova un codice con cui i malati di cancro possono accedere alle cure che spettano loro nei tempi giusti.

Come ci si può sentire quando le cure che ti spettano non vengono effettuate nel modo corretto?

Come si fa a non essere avviliti, arrabbiati e delusi da un sistema che sempre più è diventato lontano dall’essere umano? Siamo numeri e codici ma quando abbiamo bisogno di cure dobbiamo sentirci male all’orario che è consono ai tecnici, gli appuntamenti anche se hai bisogno di averli a cadenza periodica per una terapia che da solo non puoi sostenere ti vengono dati “dal primo posto utile che segnala il computer” … e intanto che deve fare il malato, morire? Avere i soldi per fare una terapia ospedaliera a pagamento? Contare sulla bontà del medico che ti invita a presentarti senza appuntamento perché la puntura va fatta quel giorno?

No cari miei non ci siamo proprio.

Visto che siamo in periodo di riforma costituzionale, l’Articolo 32 sancisce che “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.

Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.”

Non voglio certo dare colpe o giudizi su singole persone che spesso invece si prodigano oltre il loro dovere per darti una risposta e possibilmente la migliore soluzione (ve ne sono alcuni sinceramente che non dovrebbero fare detto lavoro, ma questa è un’altra storia).

Ma contesto il sistema e chiedo fermamente che TUTTI i cittadini facciano reclami ed esposti su cosa non va! Non possiamo sempre subire la risposta “ma così è il sistema, non ci si può fare nulla!”. Non è vero i cittadini uniti possono e anche i singoli. Bisogna segnalare e fare di tutto affinchè certe cose non accadano.

Quindi alla fine resta la domanda inziale: “Come deve fare un malato ONCOLOGICO a ricevere cure adeguate secondo i tempi previsti dalla terapia se chiami il CUP e ti dicono che il primo appuntamento disponibile è il 19 agosto quando l’urologo ti indica che la puntura va fatta il 1° luglio (e il problema si è già posto su giugno!!!)”.

16 maggio 2016

di lettera firmata

Fonte: http://www.lagazzettadilucca.it/

Malato di cancro deve fare un’iniezione il primo luglio, ma il primo posto disponibile è il 19 agosto ultima modifica: 2016-05-16T17:29:28+01:00 da Risarcimenti Online.it
Share

About Risarcimenti Online.it

L’obiettivo principale del portale è offrire all’utente che necessita di assistenza legale o stragiudiziale per risarcimento del danno o assistenza legale, un’utile strumento per richiedere assistenza e consulenza per risarcimento danni e cause legali e poterle ottenere in tutta tranquillità grazie al supporto di professionisti ed avvocati specializzati nei settori specifici. Sul portale vengono in oltre forniti alcuni consigli fondamentali su come comportarsi in caso si rimanga vittima di un danno o prima di effettuare un’azione legale, oltre a notizie e novità sugli argomenti trattati. L’utente può altresì richiedere gratuitamente e in modo molto semplice, assistenza e consulenza a legali e professionisti specializzati settorialmente.